Rodello. Il workshop con gli artisti

Gli artisti ogni anno sono accolti a Rodello in un workshop residenziale con narrazioni, incontri, esperienze e laboratori per lasciarsi ispirare dall’incontro tra loro, con la terra di Langa e la sua ricchezza di storie e opere. Il workshop è parte di una CALL PER ARTISTI “Rodello. Il Sacro e la Terra”.


Noi abbiamo bisogno di voi. Il Nostro ministero ha bisogno della vostra collaborazione.

Perché, come sapete, il Nostro ministero è quello di predicare e di rendere accessibile e comprensibile, anzi commovente, il mondo dello spirito, dell’invisibile, dell’ineffabile, di Dio.

E in questa operazione, che travasa il mondo invisibile in formule accessibili, intelligibili, voi siete maestri. È il vostro mestiere, la vostra missione; e la vostra arte è proprio quella di carpire dal cielo dello spirito i suoi tesori e rivestirli di parola, di colori, di forme, di accessibilità.

Paolo VI

La parola collaborazione pronunciata da Paolo VI è la parola chiave di questo workshop. Ed è la parola colta da Mario Battaglino quando nel 1964 incontrò un gruppo di giovani artisti in cerca di spazi adatti per fare pittura sul tema dell’arte religiosa. L’avventura inizia lì e prosegue e gli spazi diventano atelier di progettazione, e poi Rodello diventa la Residenza e l’ultima tappa del pellegrinaggio terreno di Dedalo Montali. La terra.

Il workshop è lo spazio per mettere in comune in comune un esperienza di esplorazione della Terra e del Sacro nell’arte.



Immagini e storie di Uomini e Comunità

Il sito archivia cookie per offrire un servizio più personalizzato. Sono d'accordo Continua

Privacy & Cookies Policy